Forlì. Ipotesi sull’oratorio della Crocetta

Federica Rizzoli

La piazza come sintesi di valori condivisi

Premessa

La vicenda conservativa dell'oratorio dedicato all'episodio del «Sanguinoso Mucchio» è una delle più trattate della storia forlivese. Tuttavia, o forse proprio per questa ragione, diverse percezioni dei fatti si sovrappongono nella narrazione e di conseguenza nell'immaginario collettivo: l'evento dal quale l'idea di questa cappella ebbe origine e quello della costruzione dell'edificio stesso sono narrati da tutte le antiche cronache cittadine, a stampa e manoscritte, e molte pagine sono state prodotte anche nel Novecento sulla vicenda, su quello che ne è seguito e sul suo significato.

Da un confronto fra la tradizione affidata alla letteratura e la documentazione di prima mano[1] emergono alcune difformità, fra le quali risalta quella relativa alla demolizione dell'oratorio nel 1616, che rendono il caso particolarmente esemplificativo dei fenomeni di elaborazione della memoria e costituzione del patrimonio culturale - attraverso la presenza o la mancanza di scelte conservative - le cui dinamiche sono oggetto di studio del Progetto Municipalia.

L'analisi e l'interpretazione dei fatti alla luce della loro importanza ‘patrimoniale' porterà ad osservare la vicenda nel suo sviluppo diacronico, dal XIII al XX secolo, tenendo come costante punto di riferimento il luogo attorno al quale ruota tutto il significato simbolico di costruzioni, abbattimenti e ricostruzioni attraverso i secoli: la piazza maggiore, spazio pubblico per eccellenza in cui esprimere e sintetizzare i valori condivisi della Comunità nel loro evolversi e teatro della resa in immagine dei rapporti di potere.

 Per leggere interamente il contributo, cliccare qui


 


[1] Consultate principalmente presso il Fondo dell'Archivio Storico Comunale di Forlì (ASCFo) conservato in Archivio di Stato e presso la Biblioteca Comunale di Forlì (BCFo), con particolare attenzione al Fondo Piancastelli.

 
Piazza dei Cavalieri, 3 - 56126 Pisa - Italia
tel: (0039) 050.509722 E-mail:municipalia@sns.it