Tutela e percezione del patrimonio culturale a Pisa e a Forlì dal XIV secolo all'Unità d'Italia 

 

L'obiettivo della ricerca è quello di individuare i confini mobili e frastagliati di ciò che di epoca in epoca si configura come "insieme di memorie" degne di essere conservate e tramandate. L'ottica è quella del municipio e l'interesse si appunta sui modi in cui le istituzioni ed i cittadini gestiscono e percepiscono tale patrimonio (culturale, artistico, storico).

La scelta, forse rischiosa, di prendere in considerazione un arco cronologico esteso è determinata dalla necessità di verificare  processi di lunga durata, relativi a mutamenti di percezione e mentalità. Lungo questo arco cronologico si incastoneranno di volta in volta episodi specifici, significativi e rivelatori di particolari atteggiamenti e interessi, da ricostruire più approfonditamente.

Nel corso del primo anno sono state raccolte alcune fonti archivistiche utili a delineare un primo abbozzo della storia della tutela e percezione del patrimonio culturale.

Nel secondo anno sono stati focalizzati e portati avanti alcuni filoni di ricerca, valorizzando le fonti recuperate nel corso del primo anno.

Sono stati progettati e realizzati il database (sezione BANCHE DATI) e questo sito web; sono stati scritti alcuni articoli (sezione CONTRIBUTI di questo sito), sono sttae organizzate alcune giornate di studio-

Nel terzo anno è stata realizzata una giornata di studio, sono state approfondite alcune linee di ricerca e sono stati elaborati altri interventi (sezione CONTRIBUTI).

Questa ricerca è interamente finanziata dalla Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì.

Logo della Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì 
 
Piazza dei Cavalieri, 3 - 56126 Pisa - Italia
tel: (0039) 050.509722 E-mail:municipalia@sns.it